top of page
  • Immagine del redattoreSara P

La posizione del corpo, le braccia, la testa, gli occhi … durante la meditazione

Aggiornamento: 19 set 2021

Qual è la posizione del corpo in meditazione, che ti può aiutare ad ottenere risultati migliori? Ma le posizioni sono davvero importanti? Quando parliamo di meditazione non possiamo fare a meno di dire che stai creando uno stato emotivo tranquillo nel tuo corpo. Tuttavia, per raggiungere questo stato, possiamo fare affidamento su alcune informazioni, che abbiamo, su come funziona il tuo corpo. Soprattutto il corpo energetico.





Il corpo


Quando parliamo di una postura corretta durante la meditazione, il nostro corpo è la prima cosa alla quale pensiamo. Un fatto importante è essere rilassati. Quindi, non assumete posizioni scomode, altrimenti i pensieri saranno rivolti solamente sul fastidio. Tuttavia, possiamo trovare una posizione meditativa che ci porterà il massimo effetto possibile e inoltre ci sentiremo rilassati.

Per scoprire di più sul nostro corpo energetico e sull'importanza della posizione del corpo clicca qui e vai all’articolo Posizioni di meditazione.



Rilassare il corpo


Indipendentemente dalla posizione di meditazione che scegli, all'inizio è importante rilassare il corpo. Rilassa i muscoli del corpo diventando consapevole di ogni parte del tuo corpo. Con la mente rilassa i muscoli nella zona alla quale stai pensando. Spesso non siamo consapevoli di avere un muscolo teso, fino a quando non ci spostiamo consapevolmente, su di esso con la mente e lo rilassiamo. A volte può capitare che un muscolo ridiventi teso dopo il rilascio del corpo. Per questa ragione suggerisco di ripassare con la mente, attraverso tutto il corpo. Se scoprite che c'è un altro muscolo che è stato riattivato, lo rilassi di nuovo.



La posizione del corpo, le braccia, la testa, gli occhi … durante la meditazione


Le mani


Tieni le braccia aperte e leggermente piegate in modo che poggino sulle ginocchia o sulle cosce. Tieni i palmi aperti. Le dita non devono toccarsi e sono rivolte verso l'alto. Se desideri usare una delle posizioni dei mudra, e se sei a conoscenza perché viene utilizzato, allora ovviamente puoi farlo. Cosa sono i mudra, quali sono i più comuni e che cosa significano? Leggilo cliccando qui.



La testa


Nella posizione meditativa, la testa è allineata con la colonna vertebrale. Non cade all'indietro e non si piega in avanti. È più facile se immagini di avere un filo immaginario attaccato all’apice della testa e "stai sospeso" su di esso. Prova a immaginare il filo che ti solleva in modo da sollevare la testa. Non è il mento che si alza, bensì l'intera testa. Questo movimento abbasserà le spalle, creando un flusso di energia ideale nella parte posteriore della testa e del collo.



Gli occhi


Esistono meditazioni che possiamo eseguire ad occhi aperti o chiusi. Le meditazioni ad occhi aperti sono solitamente quelle in cui guardi in uno spazio vuoto. Per esempio, il muro. Perché è così? In questo modo i tuoi pensieri scapperanno il meno possibile. Mentre gli oggetti che vedi di fronte, non ti infastidiranno. Indipendentemente dalla tua scelta (occhi aperti o chiusi) ti suggerisco di spostare lo sguardo verso il lato con meno disordine o confusione. Questo renderà più facile rilassarti all'inizio. Dopo la meditazione potrai mantenere questo stato di calma di pensiero e di ordine, per un periodo di tempo più lungo.



Come rilassare gli occhi?


Prima di iniziare a meditare, siate consapevoli che gli occhi sono una delle parti più importanti del corpo che devono essere rilassate. Io di solito, all’inizio della meditazione, dico a tutti di rilassare i muscoli intorno agli occhi. Ma molte persone non sanno come farlo. Perciò lo spiegherò attraverso un esercizio.



L'esercizio per rilassare gli occhi


* Mettiti davanti alla finestra, dove il tuo sguardo arriva il più lontano possibile. Puoi vedere il sole, le montagne in lontananza, le stelle o la luna, se è notte, qualcosa il più lontano possibile da te. Ora metti il palmo della mano davanti a te. Tienilo a distanza di circa 20 o 30 centimetri dagli occhi. Guarda nel palmo della mano e con la mente cerca di sentire la tensione nei tuoi occhi. Se non l'hai ancora rilevata, non è un grosso problema. Guarda nel palmo della mano per almeno 10 secondi.


* Ora, con lo sguardo, metti a fuoco l’oggetto in lontananza che hai scelto prima. Mantieni la tua attenzione sulla percezione della sensazione nei tuoi occhi. Dovresti già sentire il rilassamento dei muscoli. Se non sei sicuro/-a, puoi ripetere l'esercizio. Torna a guardare nel palmo della tua mano e dopo pochi secondi, quando senti la sensazione negli occhi, rilascia la mano e focalizzati su qualcosa in lontananza. Puoi guardare all'infinito, se ci riesci. Sono sicura che già senti la differenza.


* Ora fai lo stesso a occhi chiusi. Chiudi gli occhi. Con la mente dirigi lo sguardo verso le palpebre o la punta del naso. Mantieni questa posizione per alcuni (forse 10) secondi e poi guarda l'infinito con i tuoi occhi interiori. Puoi immaginare di guardare il tramonto, il sole che tramonta nel mare o la luna sopra di te. E senti come gli occhi si rilassano quando guardi lontano nella tua mente. Se non senti subito il cambiamento, ripeti l'esercizio alcune volte.


La posizione del corpo, le braccia, la testa, gli occhi … durante la meditazione


È così che rilassiamo i muscoli intorno agli occhi. Nella tua mente, mentre ti rilassi per la meditazione, guarda verso l’infinito. Così facendo rilassa i tuoi occhi.


Se indossi gli occhiali, mettili via prima di iniziare. Tieni gli occhi chiusi durante la meditazione. A meno che tu non stia eseguendo le meditazioni che richiedono occhi aperti. Non aprire gli occhi durante la meditazione. Non guardare cosa sta succedendo intorno a te, poiché così facendo dovrai ricominciare a rilassarti ogni volta quando ritornerai nella meditazione. Inoltre dovrai riconnetterti con ciò che in precedenza sentivi e percepivi. La buona pratica è l'immobilità del corpo per tutta la durata della meditazione e lo stesso vale per gli occhi.



La bocca


La bocca è un altro punto sul quale mi soffermo all'inizio della meditazione. Non tanto la bocca quanto la mascella. La mascella è rilassata durante la meditazione. Non stringere i denti. Apri leggermente la bocca per sentire la mascella rilassarsi. Come se la mascella inferiore stesse cadendo leggermente verso il basso. La bocca può essere aperta di un millimetro o di un centimetro. Fondamentalmente, la mascella dovrebbe essere così rilassata da non doverti preoccupare di tenerla in posizione. Tuttavia, se la mascella è aperta, non significa che la bocca debba esserlo altrettanto. Ad ogni modo, dipende interamente da te in quale posizione ti senti più rilassato/-a. Nessuno ti guarderà e nessuno giudicherà il tuo aspetto. Tutto ciò che conta è la postura che supporta il lavoro energetico che hai iniziato a svolgere.


Tutto ciò che ho menzionato è qualcosa di abbastanza logico. Se riesci ad ascoltare, il tuo corpo ti suggerirà tutte le posizioni da solo. Però, siccome non tutti riescono ad ascoltarlo così bene, ho preparato queste istruzioni, e spero che ti saranno utili. Dopo averle sperimentate per un paio di volte scoprirai che è la cosa più naturale che ci sia.



Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page